21 giugno 2012

Se non avrete più mie notizie, non vi preoccupate. Non sarà perché sono stata rapita dai pirati, ma perché ho deciso di bruciare il passaporto e vivere qui come un fantasma nei secoli dei secoli.

Dopo essere stata a Kendwa e Jambiani sono tornata a Stone Town per un ultimo saluto (e ultime scorpacciate) prima di tornare a Dar es Salaam e poi Italia. Meraviglia di città.

La spiaggetta di Stone Town di fronte al Traveller’s Café dove andavo spesso
dhow

Questo è il dhow, la barca tipica di Zanzibar, con la caratteristica vela triangolare.